Commento alla lettera, sotto pubblicata, inviata da P. L. Bersani.


Commento inviato  alla lettera, sotto pubblicata, da P. L. Bersani.

alla redazione: redazione@pdnetwork.it

Sono solo un uomo della strada, un peones da niente, ma questo non mi vieta di pensare.
Non ho elementi di giudizio per avvalorare la sua tesi sulla rispettabilità del PD, o invece perorare quella d’altri. Non conosco i fatti, né la casta, di Destra o di Sinistra, mai precisamente mi informerà perché per Voi tutti nei palazzi del potere io sono invisibile e non conto nulla come tutti gli altri che “diamo amaramente la lana” per mantenere il Paese!
Ho scritto che ho idee e, dunque, implicitamente so pensare! Ebbene, il mio pensiero è, nell’ottica di un secondo me assai improbabile rinnovamento politico del Paese: “Destrutturare ogni partito politico, infatti, hanno tutti perso la necessità d’esistere e le prerogative per cui furono costruiti, ed io ritengo, come altri italiani, che essi sono ormai solo centri di potere fine a se stessi.
Si usino in Parlamento maggioranze variabili secondo necessità, non si permetta d’essere eletti in più di due legislature, sì faccia accadere che i parlamentari rappresentino tutte le classi lavorative e quella dei disoccupati, sì voglia che, discendenti diretti di padri che hanno svolto politica attiva con incarichi pubblici, non possano partecipare alle tornate elettorali come candidati se il genitore non ha smesso la vita politica da almeno da dieci anni.
Si usino per gli eletti gli accertamenti patrimoniali pre, durante e post legislazione, eventualmente estensibili a familiari o soggetti sospetti.
Si pongano in opera tests psicoattitudinali per valutare la caratterialità e capacità dei futuri amministratori della res publica…
Signor Bersani, come vede nell’ottica e nell’intendimento della trasparenza si possono fare tante cose, ma la casta non le vuole!
In ogni modo, Signor Bersani, gli accadimenti finanziari, economici, sociali, culturali, educativi… sono ormai decaduti e ritengo che a questa umanità ben poco tempo resta per sopravvivere.
La catastrofe mondiale è prossima, ed il medioevo prossimo venturo è dietro l’uscio. Avverrà per il clima, per lo spostamento dell’asse terrestre, per l’ambiente contaminato…
La festa è finita per tutti, mi spiace solo per i bambini che hanno negli occhi la speranza!
kiriosomega (tanti mi accusano di non firmarmi come giuseppe, o carlo, o tino…), ma questo pseudonimo me lo tiro appresso dai tempi del liceo e per me è una seconda o, forse, una vera pelle.
La saluto
Continuate a scrivermi dalla redazione, Vi leggerò, ma continuerò a ragionare con la mia testa!

kiriosomega – agnostico

Lettera di P. L. Bersani.
Pier Luigi Bersani ha scritto: Ciao KIRIOS OMEGA,
oggi ho scritto una lettera a Il Fatto Quotidiano. Ho voluto rispondere alle domande di Marco Travaglio e ribadire che noi del PD siamo gente perbene e che io ci metto la faccia. Libero e il Giornale hanno azionato contro di noi la macchina del fango: ma da oggi presenteremo querele e richieste di risarcimento dei danni.

clicca sull’immagine per guardare il video

Non c’è nessuna tattica o imbarazzo che ci porta al silenzio sulle indagini che hanno coinvolto Filippo Penati.
Per la verità, sono stato il primo a parlarne giovedì scorso alla festa de l`Unità di Roma trasmessa in diretta da Rai News e da YouDem. Ne ho parlato mentre ero intervistato da Corradino Mineo davanti a 4000 persone.

Crediamo nella trasparenza delle nostre azioni: fin dall`inizio il Pd ha sottoposto il proprio bilancio alla certificazione di una società esterna; abbiamo un codice etico giustamente più stringente di un normale percorso giudiziario; chiediamo agli amministratori eletti nelle nostre liste di firmare un codice di responsabilità.

Grazie,
Pier Luigi Bersani

PS: ieri i nostri gruppi parlamentari hanno approvato la proposta di legge elettorale del PD. Non vogliamo un parlamento di nominati e trasformisti: la nostra riforma prevede il maggioritario a doppio turno con quota proporzionale, la parità di genere, il divieto di formare gruppi parlamentari di partiti che non si sono presentati alle elezioni.

Pubblica un Commento

You must be logged in to post a comment.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: