Thomas Jefferson.: “Il signoraggio”!


Il Signoraggio bancario è la frode che crea il debito pubblico.

vedi anche: https://kiriosomega.wordpress.com/2011/08/13/il-borseggio-toh-prendi-popolo/

“Il signoraggio è la più colossale truffa/ricatto che sia mai stata organizzata nella storia. È il mezzo usato da pochi uomini per ottenere un potere immenso: “Il potere di governare, intere nazioni”.

Thomas Jefferson, presidente USA 1801/1809, in maniera assai logica scrisse: Se il popolo americano dovesse permettere alle banche di controllare l’emissione della propria moneta corrente, prima con l’inflazione e poi con la deflazione, le banche e le società che vi cresceranno attorno priveranno il popolo di ogni sua proprietà, al punto che i suoi figli si ritroveranno senza casa nel continente che occuparono i loro padri“.

Quella  sopra riportata fu la risposta che Jefferson inviò nel 1781 ad Alexander Hamilton che esercitava pressioni affinché il Congresso autorizzasse la costituzione della prima Banca Centrale di proprietà privata. Vinse Hamilton! E quel male non investì solo l’America! Oggi i due terzi degli Stati del mondo, quelli sotto l’influenza della politica degli “Angeli del Bene” gli usurocrati banchieri, per avere moneta  devono richiederla in prestito a Banche Centrali B.C.E. F.E.D.) che sono private e scollate dal mondo politico, così furono concepite e volute.

A questo punto è chiaro che l’emissione di denaro da parte della Banca Centrale avviene solo in contropartita ad Obbligazioni azionarie emesse dallo Stato al corrispettivo valore. Esempio: “Quando lo Stato ha bisogno di un milione di Euro, emette titoli di Stato come BOT, CCT… per complessivo valore di 1 milione di Euro. I titoli sono dei ‘pagherò’ con scadenza che prevedono un interesse da corrispondere al creditore che li acquistò.

Ci fu anche l’UOMO NERO, in Italia, che ben fu consapevole della truffa perpetrata ai danni dei cittadini italiani attraverso l’applicazione del signoraggio bancario, per questo impose allo Stato la Legge Bancaria del 1936. Legge che obbligava che le banche più importanti fossero indirettamente controllate dallo Stato tramite l’I.R.I. La legge prevedeva e sanciva che l’esercizio dell’attività di vigilanza fosse attribuita alla Banca d’Italia, e nello svolgere quest’attività la Banca Centrale DOVEVA SEGUIRE L’INDIRIZZO POLITICO DEL GOVERNO.

Purtroppo quella chiarezza d’intenti, per la guerra dell’oro conto la NOBILTA DELLE IDEE IN DIFESA DEL POPOLO, condusse alla sconfitta che il fascismo subì nel 1945 e, da quel momento, anche in Italia e Germania le oscure lobbies del potere risorsero esercitando prerogative tali da cui riprese avvio un’economia che è diventata corruttrice della politica e della classe politica d’ogni Paese! Ecco, in nuce, perché il Duce doveva scomparire insieme con il deprecato Fascismo e con il nazionalsocialismo di Hitler che s’impegnò nel fare uscire la Germania dallo stato di povertà creato dagli infami trattati di Versailles e dalla Repubblica di Weimar. Fu Hitler, infatti, che nazionalizzò le banche tedesche togliendole alle ingordigie delle oscure lobbies del potere, ed anche la moneta fu stampata direttamente dallo Stato germanico.

Ma l’uno e l’altro fustigatore dell’economia plutocratica del capitale dovevano sparire con la perdita della guerra, e furono fatti sparire tentando di farli cadere nell’oblio della memoria collettiva anche dichiarandoli pazzi!

La ricetta per schivare le manovre di strangolamento degli Stati e dell’economia reale sono semplici, facili da praticare, collaudare e certe nel risultato. Dal momento che la maggior parte del debito pubblico è creato dall’emissione monetaria abilmente carpita dai banchieri privati della BCE o Federal Riserve che sia, e di quelli che vi fanno capo, è bastante che lo Stato invece di porre in circolazione propri titoli di debito per poi scontarli, o venderli al sistema bancario alle condizioni imposte volta per volta dal creditore, commerci direttamente i propri titoli monetari con i quali monetizzare il mercato interno mediante il pagamento di opere o attività di pubblico interesse così che non si creano debiti con le banche.

kiriosomega

Pubblica un Commento

You must be logged in to post a comment.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: