Tutta qui la tangentopoli tedesca?


la tangentopoli tedesca

Dove è meglio vivere? Certo dove la LOGICA è avulsa da contaminazioni dovute agli imbecilli. Quegli imbecilli che sono la maggioranza strepitante secondo occasione. La domanda allora è: “Esiste un tale posto”?  Da cui, ma non è che siamo tutti imbecilli o logici sempre secondo convenienza”?

La tangentopoli tedescaIn Germania un terremoto s’è abbattuto sulla politica. Il presidente del Paese, “Christian Wulff“, si è dimesso perché travolto da una serie di scandali ridicoli ed insignificanti! Subito la loro cancelliere sig/ra M… figlia di un  pastore pretestante, ha sentenziato: “Lo stato di diritto tratta tutti nello stesso modo“. Sì, sig/ra M…  ma lo Stato deve manifestarsi come il buon padre di famiglia, non come il vendicatore mascherato, e deve saper discernere tra atti gravi e atti veniali secondo logica, non secondo presunzione! SE QUESTA E’ LA PRASSI CHE SI’ VORREBBE IMPORRE ALL’EUROPA COMUNITARIA, TUTTI DIVERREMO SOLTANTO PEDINE IN MANO AI BUROCRATI CHE SI’ STANNO GIÀ TRASFORMANDO NEL NOVELLO DEUS EX MACHINA (ἀπὸ μηχανὴς θεός), O PIÙ SEMPLICEMENTE NEI NUOVI BARONI!

Jan Hus, J. Wyclif, M. Lutero, Calvino (Jehan Cauvin) quattro riformatori religiosi che hanno condotto l’Europa continentale ad essere come è: “A mio giudizio moralmente invivibile” per l’estrema moralistica intolleranza che in essa vige”! Lì, non sanno distinguere tra peccato veniale e mortale, per usare termini fideistici, o, per avvicinarci al tema giuridico, tra il furto di un’arancia, di una bicicletta, ed il falso in bilancio con storno di centinaia di migliaia o più di euro. Non discuto sul concetto di furto, ma sull’applicazione della pena come premio alla colpa. Io sono profondamente agnostico e non sono cattolico, sono tra gli “sbattezzati”, ma preferisco grandemente vivere in un Paese cattolico, con i suoi drammi che fanno scalpore, che in un Paese Protestante con le sue ipocrisie da ognuno assai ben travisate e nascoste. Protestanti, anglicani, presbiteriani, valdesi, luterani, calvinisti… e dall’altra parte dell’atlantico quaccheri, mormoni, yiddish, avventisti… sono degli esaltati dal vizio mascherato come “nel santo Inquisitore che persegue spietatamente i propri piaceri giustiziando altri”! Ah, presso quella gente la loro la caccia alle streghe perdurò sino al secolo XX. La scozzese sig/ra Helen Duncan, che campava spacciandosi per medium, fu a Londra processata e condannata a nove mesi di reclusione perché praticante la stregoneria. L’accusa, per incriminarla, fece sua un legge dello Stato risalente al 1735!

Kiriosomega

Pubblica un Commento

You must be logged in to post a comment.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: