Russian warships heading for Syria…/Navi da guerra russe verso la Siria…


Russian warships heading for Syria: Russian military
source

A Russian soldier is seen on Smetlivy warship (file photo)/Un soldato russo imbarcato sulla nave da guerra Smetlivy 
Sat Apr 14, 2012 7:35AM GMT
A high-ranking source in the Russian defense ministry says several Russian warships are on their way to the Mediterranean Sea to guard Syrian coasts for the foreseeable future.

“A decision has been made to deploy Russian warships near the Syrian shores on a permanent basis,” the state-run RIA news agency quoted the source as saying on Friday.

The source added that the Russian destroyer Smetlivy, which is patrolling waters off Syria now, will be replaced by another warship from Black Sea Fleet in May.

The official says several warships are on their way to the Mediterranean.

In January, a large Russian navy flotilla led by an aircraft carrier arrived at the Syrian port of Tartus in the Mediterranean to show Moscow’s solidarity with Damascus.

Russia has voiced support for Syria against continued pressure from Western countries and some Arab states to destabilize the crisis-hit Middle Eastern country and topple the government of President Bashar al-Assad.

Moscow says Syria’s crisis should be solved through negotiations, rejecting military intervention to end the unrest.

DB/MA/AZ

Sab Apr 14, 2012 7:35 PM GMT

Un alto dirigente nel ministero della Difesa russo comunica che alcune navi da guerra russe sono in viaggio verso il Mar Mediterraneo per proteggere le coste siriane da possibili eventi futuri (attacco da parte degli Occidentali)..
E’ stato comunicato: ” E’ stata presa una decisione permanente finalizzata a implementare il numero delle navi da guerra russe presso le coste siriane su base “. La comunicazione è stata emanata dall’agenzia statale RIA.
La fonte ha aggiunto che il cacciatorpediniere russo Smetlivy, che sta navigando nelle acque al largo della Siria sarà sostituito nel mese di maggio da un’altra nave da guerra dalla Flotta del Mar Nero.

Il funzionario aggiunge che diverse navi da guerra sono in navigazione verso il Mediterraneo.

Nel mese di gennaio era già giunta nel porto siriano di Tartus, nel Mediterraneo, una potente flotta della marina russa guidata da una portaerei, ciò per mostrare la solidarietà di Mosca verso Damasco.

La Russia ha espresso sostegno alla Siria contro la continua pressione dei Paesi occidentali e di alcuni Stati arabi che vorrebbero destabilizzare il paese mediorientale per rovesciare il governo del presidente Bashar al-Assad.

Mosca afferma che la crisi siriana dovrebbe essere risolta attraverso negoziati, rifiutando ogni intervento militare per porre fine ai disordini.

Che farà l’Italia e la sua genia di lacchè/parlamentari prezzolati? Riceveremo bombe in testa lanciate dalla Russia che vorrà fermare le basi americane nella Penisola, o, ipotesi impossibile, metteremo a mare gli U$A?

Nell’un caso e nell’altro saremo nella merda,!

kiriosomega

Pubblica un Commento

You must be logged in to post a comment.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: