Prodigio. Portento. Evento soprannaturale. Terremotati aiutati!


Location of region xy (see filename) in Italy.

Location of region xy (see filename) in Italy. (Photo credit: Wikipedia)Prodigio. Portento. Evento soprannaturale.

In seguito al terremoto che ha squassato il Nord Italia, da Giorgio Napolitano è partita un’iniziativa che ha del miracoloso, l’intero degli emolumenti a lui spettanti, per un anno, saranno offerti in beneficio dei terremotati.

Appena appresa la notizia tutti i deputati e senatori, per primi Gianborto Fini e Refranco Schifani, si sono uniformati al magnifico esempio del capo dello stato: “Anche tutti loro per un anno doneranno il 100% delle loro spettanze in favore dei cittadini rimasti senza casa”.

Ma in una gara di solidarietà si sono levate le voci dei pensionati milionari di questo Stato che a gran voce hanno richiesto di partecipare all’iniziativa.

Perciò, per dare un esempio d’italianità il governo ha subito varato, dopo ottenuta la fiducia all’unanimità, una legge con la quale il 100%, e per un intero anno, di tutti i cosiddetti “pensionati d’oro” seguiranno l’esempio del Capo dello Stato, dei deputati e senatori.

Ma non basta, sulla scia dell’entusiasmo per la lodevole iniziativa si è subito proposta la vendita delle 65mila “auto blu”  il cui ricavato sarà devoluto alla ricostruzione industriale.

Ma anche gli addetti alla conduzione delle vetture vendute, avendo tempo libero più di prima, invece di bighellonare con i loro “autotrasportati inquilini” si sono posti a disposizione per recarsi a lavorare durante la ricostruzione dell’Emilia-Romagna.

Ma da notizie sotterranee comunicate da un “corvo” delle alte sfere si ha anche certezza che simili iniziative continueranno con la partecipazione d’evasori fiscali, boiardi di Stato e protetti vari.

Perciò, non solo non sarà aumentato di due centesimi il costo della benzina, ma certamente per l’ottima disposizione d’animo dei petrolieri essa diminuirà di ben € 0,50 per litro. Le parole di qualche giorno addietro del ministro che nutre speranza per la nobiltà d’animo e generosità degli stessi petrolieri è stata recepita e posta in atto.

Ma c’è di più, anche le banche partecipano all’aiuto umanitario non facendosi pagare le commissioni per i bonifici bancari dei numerosi cittadini che li sottoscrivono.

Così il Paese politico/finanziario corrisponde per il malaugurato malessere dei suoi cittadini sfortunati. Altro che essere ultimi nella graduatoria europea per quanto riguarda la solidarietà, l’amor patrio, l’onestà d’intenti…

Come che sto dicendo? Narro la cronaca del Paese… Come non è il 1° aprile…

Ma che diavolo succede. Un forte tremolio del letto. Apro gli occhi. Sono sveglio con tanti altri disgraziati.

Pubblica un Commento

You must be logged in to post a comment.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: