Deutsche Telecom abbandona l’Italia


Deutsche Telecom abbandona l’Italia

La società tedesca  Deutsche Telecom ha reso nota la sua volontà di vendita, entro ottobre 2012, della propria affiliata italiana .

Telco Deutsche

Telco Deutsche

Perciò T-Systems Italia, che ha la gestione dei servizi IT e Tlc per conto di “Intesa Sanpaolo, Popolare Sondrio, Fiat, Ferrari e Prada” sarà ceduta al migliore offerente. La divulgazione della decisione amministrativa è stata fornita  per via e-mail ai circa 500 dipendenti italiani.

Si scrive sulla stampa in proposito della manovra: “Sembrerebbe che una perdita societaria pari a 24 milioni di euro sia alla base della decisione”.

I sindacati, allarmati per le certe implicazioni sociali dei lavoratori, si dicono pronti, almeno a parole, a tutelare gli impiegati delle varie sedi: “Milano, Napoli, Roma e Vicenza”.

Sempre sulla stampa già si scrivono i nomi degli eventuali compratori, spiccano fra questi: “Infracom, Siemens, Getronics e Atos”.

 Personalmente, parafrasando il sig Andreotti nel suo: “A dir male si fa peccato, ma spesso ci si acchiappa”, ritengo che la richiesta di vendita di Telco abbia ben diversa origine e fine che argomento come segue.:

“Anche se il trionfalismo del sig Monti e dei suoi accoliti vorrebbe a tutti noi far credere che ogni cosa politica/economica proceda benissimo nella Repubblica già fallita, ma nonostante ciò ancora con pressione fiscale iniqua perché ben oltre il 55% dichiarato”, l’economia del Paese è ormai fuori controllo a causa di poche famiglie di banchieri che così hanno deciso, servendosi nella manovra di loro “allucinati camerieri” in diversi Paesi di cui tutti siamo a conoscenza.

Inoltre, la sig Merkel ha comunicato che qualche Paese “lascerà” l’euro, e “

Telco -tetesca di ggermania-“ ha avendo compreso il monito tira i remi in barca pensando: “Meglio una perdita programmata oggi, che una Caporetto totale domani”!

Pubblica un Commento

You must be logged in to post a comment.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: