Sono italiano o ytalyota? R-e-gionevolmente insopportabili 3.


incominciamo dal governo regionale del Lazio a far pulizie

incominciamo dal governo regionale del Lazio a far pulizie

La sig/ra Polverini (PDL) ha creato polveroni in Lazio, e la stessa, come vorrebbe ora far credere, non poteva ignorare gli avvenimenti che le ricadono addosso, perché anche Lei, come carica, è consigliere del Lazio con trattamento economico uguale a quello del sig Fiorito, ufficialmente circa 31.000 (31 mila) euro al mese più bonus, benefit, auto blu, aerei di Stato e reparti che si chiudono per ospitare un solo malato… Ma una lettera del luglio scorso inviatale proprio dal sig Fiorito, anche lui consigliere della stessa consulta laziale, la poneva a conoscenza della situazione d’abuso, sperpero e truffa almeno morale di denaro ai danni dei cittadini che pagano le tasse. Però la sig/ra Polverini ha televisivamente affermato che non ricorda la lettera del Fiorito, e dopo aver dichiarato la sua volontà di dimissioni… ovviamente è tornata sul concetto affermando: “Non mi dimetto”!

E te pareva… in Italia solo i lavoratori perdono il posto di lavoro senza la certezza nemmeno d’ottenere gli ammortizzatori sociali, mentre questi politicanti dei cui consigli faremmo volentieri a meno occupano cariche elettive o onorifiche restando sempre attaccati alla poltrona, ma soprattutto ai soldi che produce.

Il PDL già era in pezzi, e il sig Bersani e affini gongolavano. Perciò, per rintuzzare le feste a Sinistra il sig Berlusconi, all’estero anche noto come il sig “faccia di bronzo”, voleva tornare in auge per lucrare ancora affari. Sperava, il miserello, d’essere nuovamente premier di questo fatiscente Stato, ma anche per l’affare Polverini certamente non vincerà le elezioni di primavera, perché l’opera di ricucitura di fedeli e fedelissimi di Partito sarà un’impresa improba.

Personalmente, che il PDL sopravviva o muoia non m’importa. Così come non m’importa che resuscitino quegli altri dell’incapace Sinistra, o che i grillini vadano al potere. Questo perché, come tantissimi altri ytalyoty, ma tra i meno ytalyoty, ci siamo oramai resi conto che in questo Paese nulla cambierà se non in peggio per questa classe dirigente che non se ne vuole andare con le buone, e che ambisce di fatto a trasformare il popolo in tanti Robespierre che, tolta la forca dal cantuccio buio, non guarderanno alle responsabilità reali di questo o quello, ma solo se questo o quello appartengo alla casta affamatrice. Dunque, signori politicanti tutelati da leggi e magistratura, non fatevi illusioni la fine dei tempi è vicina!

Io, che da sempre pago le tasse alla fonte, non ho alcun diritto in questo Stato di approfittatori/truffatori/politicanti/boiardi… se non quello di mantenerli anche nei loro ributtanti vizi, e di non poterli nemmeno apostrofare con “pezzo di m…” perchè mi denuncerebbero per calunnia mentre tutti loro continuerebbero a salassarmi i miseri introiti impedendo ai miei figli un futuro di speranze e miglioramento. Francamente me so’ scucciato! Il finanziamento pubblico ai partiti fu abolito con referendum, ma i malnati loro esponenti si votarono il rimborso elettorale facendomi/ci spendere più di prima. Solo ora scopro, mea culpa, che anche i gruppi elettorali hanno diritto a propri bilanci finanziati sempre con soldi pubblici, in più, ovviamente, accedendo ai congrui emolumenti che Comuni, Province, Regioni, Stato concedono a questi rappresentanti del nulla e dalla cultura del sottozero, per cui da loro ci si può aspettare solo quello che avviene.

Ahi, cittadino ytalyota, stolido ormai per genesi! Se meno tu guardassi le gambette pelose che rincorrono il pallone, seguissi meno l’abominevole prete con la sua religione mistificatrice, se dessi meno retta ai venditori di fumo politici e sindacalisti, se i culetti sculettanti delle veline li guardassi solo il dì precedente il dì di festa, colonya ytalya, che tale solo oggi è, davvero sarebbe ITALIA.

Termino: “Alla stregua dei precedenti non gradisco il Governo Monti, ma nessuno m’interpellò! Lo installarono, motu proprio, i poteri forti. Infatti, il sig Napolitano si consultò solamente con banchieri, e poi dette al sig Berlusconi il modo di contrattare la sua abdicazione creando qui il governo Goldman Sachs fatto passare per tecnico, ma tale non è!”. In ogni caso ormai tremo al pensiero di cosa avverrà in questo Paese con il ritorno dei Partiti politici e dell’impresentabile!

Kiriosomega, nauseato dal lezzo che promana dalla politica e dai loro esercenti a vita.

Qualche iniziale proposta che mai, purtroppo, sarà  accolta:

1) Stabilire un tetto massimo alle spese elettorali, tutte certificate.

2) Partecipazione di chiunque ad una sola legislatura, a qualsiasi livello. Eventuale ricandidatura dopo almeno dieci anni di assenza.

3) Partecipazione di una sola persona per volta, e per gentilizio, nell’agone politico, a qualsiasi livello.

4) Creare un doppio presidente del consiglio, e dei consigli più periferici, eventualmente anche essendo cittadini esteri (in età comunarda fu già fatto l’esperimento).

4) Instaurare una età massima per partecipare alla vita politica attiva, così come esiste un’età minima per parteciparvi.

5) Somministrazione di test psico-attitudinali a tutti quelli che, con titolo di studio adeguato, vogliono divenire politici.

6) Accertamento patrimoniale di chiunque si presenti alle elezioni di qualsiasi livello, ripetuto a fine mandato ed eventualmente esteso a possibili prestanome per fini economici.

7) Valutazioni per assiduità di partecipazione alle sedute e contributi svolti verso il pubblico degli elettori.

8) Distruzione dei partiti e uso di maggioranze variabili secondo necessità.

L’elenco deve essere aggiornato.

Pubblica un Commento

You must be logged in to post a comment.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: