Caos nel centrodestra. Primarie vere nel centrosinistra (?)


L’editoriale di Marina Sereni
Caos nel centrodestra. Primarie vere nel centrosinistra

La mia risposta:

Io, sta cosa delle primarie non l’ho mai capita nel come si concilia con le “regole”, anzi, con la “mancanza di regole politiche” della colonya ytalya; tant’è che, a pochi mesi da elezioni in cui voterò scheda nulla, ancora i “signori del Parlamento” non si sono accordati, nemmeno in tempi non più leciti, sulla nuova “legge Bordellum” che dovrebbe sostituire la vecchia “CaldiroliPorcellum”; così ponendosi contro direttive comunitarie che in altre occasioni sono invocate e a volte inventate!

Ma ciò necessariamente avverrà solo per far sì che il bravo guitto di Genova non entri nei “Palazzacci romani” con una maggioranza bulgara che decreti la scomparsa, finalmente, dei Partiti con l’insorgenza di maggioranze variabili secondo occasione.

Ed è inutile che qualcuno indichi la scomparsa dei Partiti come porta d’accesso ai finanzieri rampanti, infatti, a parte già l’essere commissariati in materia economica, i Partiti dell’Italia e di colonya italya non si sono mai interessati al paese avendo in animo per loro interesse, sin dalla fondazione post bellica, di essere solide S.p.A. autosufficienti non governate da leggi dello Stato, ciò allo stesso modo dei parlamentari che, ingannando l’elettorato, hanno sempre posto come loro motto: “Elezione parlamentare = immunità legale” sino al sig Berlusconi che ha trasformato il secondo membro dell’uguaglianza in “impunità”!

Però, questo l’ho invece ben compreso, sempre in colonya ytalya va di gran moda scimmiottare i barbari ameri-cani statunitensi che, essendo popolazione e non popolo omogeneo con tradizioni e cultura propria, per galleggiare sono costretti a mistificare, industriarsi e invadere sfruttando la ricchezza delle lande che occupano, anche in questa materia, infatti, noi siamo diventati imperialisti combattendo le guerre dei nostri padroni!

La cosa è tanto vera, quella del loro galleggiare speculando e invadendo, che le elezioni presidenziali sono state vinte da mr Barak Obama per l’enorme numero di “nuovi stranieri” che negli U$A si sono recati alle urne, in caso contrario non ci sarebbe stata “trippa per gatti“.

Intendiamoci, io sono ben contento, anche se “non me ne po’ fregar de meno de li ameri-cani“, che abbia vinto  l’attuale presidente:

  1. sia perché ritengo che così si sia allontanato, ma non per molto, lo spettro di una guerra mediorientale,

  2. sia perché considero il suo antagonista repubblicano assai peggiore di lui per quella sordida mentalità raffazzonata derivante da un misto di puritanesimo/giudaismo/cattolicesimo che da singoli sono pessimi esempi di scienza coscienza, dunque di conoscenza, e che insieme sono una miscela esplosiva, per capirci del tipo: “… è tutto mio…(puritanesimo)il dio così ha voluto (giudaismo), qui comando io perché sono il più ricco (cattolicesimo)…”.

    Comunque, Voi del PD, AreaDem, Comunisti camuffati… che sempre vi definite “progressisti” come se ciò fosse il bene assoluto, perché volete discostarvi dalle nostre tradizioni anche se ormai solo ytalyote e non italiche. Lasciate che almeno le primarie siano  libere, e non anch’esse sottoposte a vincoli che fanno comodo: “Perché… se… allora… ma… però”…

Che poi la Destra plutocratica, massimalista, egoista, berlusconiana, fregnona … scompaia “è cosa buona e giusta, fonte di salvezza, equa e salutare…“, ma attenzione, che nessuno, come Hollywood ha portato in auge con gli attori che al 90% erano tutti –nasoni-“, confonda il Fascismo con tale Destra cadendo nel giochetto della pseudo democrazia statunitense spacciata per libertà essendo invece solo una riduzione a un materialismo seguace di falsi miti della vita che è sottoposta alla triade: “Produci. Consuma. Crepa“!

kiriosomega non domo, ma sdegnato!

Pubblica un Commento

You must be logged in to post a comment.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: