Berlusconi riannunzia la sua discesa nell’agone politico: “Mi candido a premier per interrompere la sentenza Ruby”!


Berlusconi riannunzia la sua discesa nell’agone politico: “Mi candido a premier per interrompere la sentenza Ruby“!

Niente file “chilometriche” ai gazebo! Contrordine, Berfano hanno deciso? intossicati dipendenti, le primarie non si faranno! (i personaggi della vignetta, ricopiati, sono gli interpreti della pubblicità “l’Omino coi baffi” di Bialetti. Ideatore disegnatore Paul)

Interrompere il decorso del processo Ruby significa salvarsi da una seconda verosimile condanna… perciò anche per questo il Cav si ricandida, però ai suoi occhi grande importanza assume il fatto che un Cav povero è insopportabile, e allora dato che la spes sfugge soltanto i sepolcri lui spera che… Cerco di spiegare un… percorso mentale tortuoso perché la politica mai percorre rette vie, in ogni senso!

“Molti tra noi non sanno cosa sia l’HDMI, per tanti più noto come HD, acronimo che indica il sistema televisivo che trasmette in 3D virtuali, ma è chiaro che per poterlo ricevere si deve essere in possesso di opportuno apparecchio televisivo e di occhialini che il cinema in Italia scoprì negli anni cinquanta, mi sembra con quel “pauroso” film che fu “Maschera di cera”, in quel tempo addirittura proibito ai minori di 21 anni..

Ora, dopo la premessa, un passo indietro nel tempo. Tutti sappiamo che con il giugno del 2012 iniziarono le nuove emittenze televisive attraverso il sistema denominato DVB-T (Digital Video Broadcasting – Terrestrial), e che i decoder necessari a riceverlo furono acquistati in Cina dov’erano stati prodotti a basso costo su commissione, il prezzo si amntenne tra da 1 a 3 euro secondo il tipo. I decoder giunsero in Italia aggiottati da un importatore generale con società vicinissima al Cav. Per inciso, l’importatore pagò uno per rivendere a trenta e tre per rivendere a novanta, mentre se noi disgraziati compriamo gli occhiali da un “fetente” vu’comprà, se ci beccano, paghiamo salatissime sanzioni. Comunque sia, l’operazione d’acquisto e di trasmissione con le nuove frequenze si realizzò, e tutti gli editori di media televisivi, inclusa la RAI, furono costretti a trapassare al nuovo sistema di trasmissione. Ovviamente i denari guadagnati furono tantissimi, ma i soliti a rimetterci fummo noi peones che ci dovemmo adeguare. (In realtà, per la mia particolare condizione, io non possiedo il televisore e non voglio averlo, la mia informazione passa solo attraverso internet che si dimostra più veritiero e in anticipo sui soliti TG).

Continuiamo la narrazione, come ben sappiamo il Cav, il deus ex machina che imperversava al potere si era aggiustato i fatti suoi, e certe grandi società Milanesi/Romane  concorrenziali alla RAI fiorirono ancor più.

Ma quel Cav aveva molti problemi, e nelle alte sfere, dove la politica si fa ma non si deve sapere perché le regole repubblicane lo vietano, si decise il colpaccio frutto dell’eterno sogno comunista di certi napoletani/varesini che avrebbe condotto al “TUTTI POVERI” ed al: “IL PANE SI DISTRIBUISCE CON LA LIVELLA”! Però il colpaccio non si limitava a colpire i cittadini, esso era stato ben studiato per colpire il Cav che si dimostrava troppo amico di reietti quali Putin e il “povero” Ghedaffi, anche a me tanto antipatico ma certamente ottimo nazionalsocialista. Tutto procedette “bene” per i “Catilina” che colpivano nel “torbido”, e il “torbido” se lo meritava il colpaccio, ma i cittadini no, però che glie ne importava di questi ultimi agli oligarchi rampanti assetati di potere e vendetta?

Ora, altro salto nel tempo, torniamo ai giorni odierni. Già è stato annunciato che il canone RAI non sarà più tale, ma diverrà una tassa vera e propria… Perciò, che ci bruci o no, andiamo a comprarci supposte di vasellina per lenire possibili condillomi accuminati (malattia venerea che colpisce specialmente i culattoni) ed eventuali plessi emorroidari sanguinanti per il potere che trapasserà dal DVB-T appena inaugurato all’HDMI.

Nella pratica cosa vuol dire tutta la manovra? La risposta è duplice:

  1. Nuovi denari sborsati dai cittadini in favore dei novelli oligarchi che hanno escogitato la manovra per l’obbligatorio acquisto di nuovi decoder; quelli del Cav non saranno più utilizzabili, oppure i “polli” dovranno procedere all’acquisto di nuovi televisori rigorosamente HDMI. E i vecchi televisori, quelli a tubo catodico tanto cari a tanti per la loro qualità e riparabilità? Semplice, dovranno essere buttati insieme con tanti LCD, LED e Plasma non compatibili con il nuovo sistema di trasmissione televisiva.DOMANDA: “MA CHI DOVRA’ RACCOGLIERE TUTTI QUEI TELEVISORI IMPROVVISAMENTE INUTILI? DOVE SARANNO SMALTITI? C’E’ DA CREDERE GLI OLIGARCHI INAUGURERANNO TRENI CON DIREZIONE CINA INVECE CHE INVIARLI CON IL PATTUME VERSO INCENERITORI EUROPEI”! PER COME HO DESCRITTO L’ACCADIMENTO SEMBRA CHE ESSO SIA UN GIOCO SOLO PERCHE’ ANCORA NESSUNO HA IDEA DI QUANTI MILIONI D’APPARECCHI SI DOVRANNO ELIMINARE, E DEL LORO VOLUME E PESO!

2) Trapassando dal DVB-T al sistema HDMI, Medias… sarà fuori gioco perché il suo proprietario non diverrà nuovamente premier secondo il piano comunista ytalyota. Tutta questa costosissima manovra, ma solo per i peones, è stata promossa per colpire proditoriamente il Cav che sarebbe stato intoccabile per altro verso, perché il liberismo finanziario non permette certe manovre di mercato Perciò i nuovi oligarchi hanno aggirato l’ostacolo distruggendo il DVB-T, di fatto facendo perdere ogni importanza strategica a “tutti quelli” che possiedono più di un’emittente nazionale perché dovranno adeguarsi al nuovo mercato in mano d’altri.

Così vi ho raccontato la vera storia per cui il Cav vuole tornare in campo, in primis per gli euuuuri, poi per i denari, poi per gli schei, quindi per gli sghei e anche per i picciuli.

Allora cari amici, nelle prossime oscure feste per il dio Sole che scenderà al massimo sul livello d’orizzonte, non acquistate televisori, ammesso che già non siate tra gli affamati dal Governo impossibilitati anche a campare. Aspettate che la manovra HDMI si chiarisca e sia annunciata ufficialmente, comunque, essa, secondo certe voci, comincerà a prendere corpo già da gennaio 2013, apocalisse dei cretini permettendo, ma secondo altre più caute fonti il tutto si delineerà verso la fine del 2013.

Però una cosa è certa: “Nemmeno Zeus, o Dias, o Giove, comunque vogliate chiamarlo, salverà  il Cav dal baratro in cui oscurissime menti lo stanno spingendo”.

Eppure un po’ mi stava simpatico il Cav per le sue… chiamiamole “facezie” che creavano riso e pianto, vergogna e rabbia, mentre questi nuovi mi spaventano, hanno il viso inespressivo dei morti e credo siano morti alla  gioia della vita!

 kiriosomega

Pubblica un Commento

You must be logged in to post a comment.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: