COMMENTO ALL’ARTICOLO NAPOLITANO MASSONE!


COMMENTO ALL’ARTICOLO NAPOLITANO MASSONE!

QUESTO DISCORSO E’ STRIMINZITO E FRAMMENTARIO PER LA SUA VASTITA’- (SCRIVO STAMPATELLO PER UNA QUESTIONE DI VISTA)!
CHIUNQUE POSSIEDA UNA ANCHE MODESTA CONOSCENZA DELLE DOTTRINE FILOSOFICHE SA CHE IL MATERIALISMO STORICO, IL PENSIERO MARXISTA LENINISTA DI CUI E’ IMBEVUTO NAPOLITANO, PER PRICIPIO ETICO NULLA PUO’ AVERE A CHE FARE CON LA MASSONERIA CHE E’ UNA RELIGO DEL PERFETTIBILE CHE ABORRISCE L’ATEISMO.

SINTETICAMENTE, DI SEGUITO, TENTO DI SPIEGARNE LA MOTIVAZIONE A CHI VOGLIA INTENTENDERE, E, SEMPRE IN SINTESI PRODURRO’, PERCHE’ NON DESIDERO FARE UN DETTAGLIATA ESPOSIZIONE, UNA SERIE D’INFORMAZIONI ATTE A FORNIRE INDIRIZZI DI PENSIERO CHE, ELABORATI, PERMETTERANNO A OGNUNO IN MANIERA PIU’ MOTIVATA DI GIUNGERE LOGICAMENTE AL PRORIO VOLER CREDERE SULL’ARGOMENTO.

AGGIUNGO CHE LO STESSO CONCETTO D’INCOMPATIBILITA’ E’ VALIDO ANCHE TRA MASSONERIA E MATERIALISMO CONSUMISTICO D’OLTRE ATLANTICO, E SE ALCUNO OBIETTASSE CHE PERO’ LA MASSONERIA NEGLI STATI UNITI, PAESE MATERIALISTA OLTRE OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO, E’ DENSAMENTE PRESENTE, AGGIUNGO CHE SI DOVREBBE INTERESSARE DI CONOSCERE L’ESSENZA DELLA MASSONERIA, COSA ASSAI ARDUA, COSI’ DA VALUTARNE LA FENOMENOLOGIA! MA ASSICURO, CHE MI SI CREDA O MENO, CHE TESTI CLASSICI COME IL FARINA E QUELLI DI GASTONE VENTURA, O QUELLI DELLE EDIZIONI ADELPHI, O MEDITERRANEE, O DELLO STESSO G...O...I... (ATANOR) NON SPIEGANO ALCUNCHE’! ANZI, CONFONDONO DIROTTANDO E MISTIFICANDO PICCOLISSIME PARTI DI VERITA’ CON UN CUMULO DI CORBELLERIE CREATE PER I COSIDDETTI PROFANI, MA CHE, NEL CONTEMPO, ATTRAVERSO SIMBOLOGIE E PENSIERI ESOTERICI SPINGONO CHI POSSIEDE LA CHIAVE INTERPRETATIVA A PIU’ PENETRARE I CONCETTI INIZIATICI INDICATI! UNA SIMILITUDINE INTERPRETATIVA SI PUO ESTENDERE CON LE TESI LETTERARIE CHE VOGLIONO CONFERIRE AL PENSIERO DANTESCO DELLA COMOEDIA UN TRIPLICE SIGNIFICATO (E. AUERBACH).

IN OGNI CASO MASSONE/MASSONERIA SONO PAROLE D’INCERTO SIGNIFICATO, E L’ISTITUZIONE NELL’INTERO GLOBO SI MANIFESTA DIVISA IN OBBEDIENZE ASSAI SPESSO CONFLIGGENTI! (VEDI, A MO’ D’ESEMPIO, GLI ILLUMINATI DA BAVIERA E IL GRUPPO DI THULE CONTRO LA GRAN LOGGIA D’INGHILTERRA E IL RITO DI YORK).

LA MASSONERIA NON HA ORIGINI ARCAICHE, NON ESISTE ALCUN DOCUMENTO IN TAL SENSO OLTRE LE FANTASTICHERIE, MA SFORZANDOCI POTREMMO FARLA RISALIRE A UN PENSIERO-IDEA LATINO PROTOMASSONICO ALLORQUANDO FU INVENTATO LO “IUS” SCATENANDO L’UOMO DALL’ESSERE MARIONETTA NELLE MANI DEGLI DEI CHE LO GESTIVANO, COME SAPPIAMO AVVENIVA NEL PENSIERO FILOSOFICO ELLENICO, BASTA LEGGERE LE EPICHE OMERICHE PER CAPIRCI.

DUNQUE, LO IUS, NEL MONDO LATINO, RESE DI FATTO L’UOMO, PER LA SUA ESISTENZA, RESPONSABILE DI SE STESSO, E CIO’ COINCISE IN GRAN PARTE CON IL PENSIERO DI SENECA.

DA QUEL MOMENTO IL REATO CHE L’UOMO COMMETTE NON E’ PIU’ CONTRO L’ALLUCINATO VOLERE DEL DIO, COSI’ RITENUTO ATTRAVERSO I SUOI VENDICATIVI INTERESSATI SACERDOTI, MA E’ DIRETTO CONTRO UN’ISTITUZIONE O PERSONA FISICA!

FACENDO UN GRAN BALZO, SAPPIAMO ESISTONO DOCUMENTI CHE RIVELANO CHE LA PRIMA VOLTA IN CUI SI RINVENNE SCRITTA LA PAROLA MASSONERIA FU IN UNA BOLLA (BALAUSTRA) DI UNA LOGGIA TEDESCA DEL 1150 CIRCA (QUI SI DOVREBBE APRIRE UN GRAN DISCORSO SU COSA FOSSE STATA LA LOGGIA IN QUEL PERIODO, E IL SIGNIFICATO DEL VOCABOLO IN QUELLA LINGUA E IN QUEL TEMPO), E POI, PER ANTICHITA’ DI DOCUMENTI, SI DEVE PARLARE DI MASSONERIA COME DESCRITTA E RIPORTATA NELLA COSIDETTA CARTA DI BOLOGNA (1220/50).

LA MASSONERIA MEDIEVALE SORSE CON SCOPI AFFARISTICI E DIREI, IDEA MIA ORIGINALE, SINDACALI! ORMAI MUTI TESTIMONI, PER RIFERIRLO A CHI NON HA GRAN CONTEZZA DEL PROBLEMA, SONO LE GREMIOS SPAGNOLE, IL COMPAGNONAGE FRANCESE, LE GILDA INGLESI, LE HANSA TEDESCHE CHE TERMINARONO CON LA SCONFITTA DELLA LEGA ANSEATICA E LE CORPORAZIONI DELLA PENISOLA ITALICA…

E I CAMPIONI DI QUELLA MASSONERIA FORMATA IN MASSIMA PARTE DA MAESTRI ARTIGIANI E “SOFFIATORI”, COME SI ESPRIMEREBBE IL PENSIERO ALCHEMICO, O INIZIATI, COMPAGNI E MAESTRI E MAESTRI SEGRETI SECONDO IL LINGUAGGIO MASSONICO, SONO LA SUA NERVATURA TUTELATA DA PARTE DEI COSIDDETTI CAVALIERI ERRANTI, I SECONDOGENITI DELLE FAMIGLIE NOBILI, QUELLI SENZA DOTE, MA ANCHE QUI IL DISCORSO E’ LUNGHISSIMO.

LA MASSONERIA SI TRASFORMO’ CON UNA DATA INDICATIVA, QUELLA DEL 1717, QUANDO UN VIANDANTE DELLA STORIA, L’ANDERSEN, ALLA GOOSE AND GRIDIRON DI LONDRA… FONDO’ LA PRIMA OBBEDIENZA MODERNA, QUELLA DELLA GRAN LOGGIA MADRE DI LONDRA (RITO EMULATION) CHE PERO’ S’AFFIANCO’ AL GIA’ ESISTENTE E OPERANTE RITO DI YORK, ANCORA ESISTENTE E MENO NOTO…

PASSO’ IL TEMPO E SORSERO NELLA STORIA I MASSONI RIVOLUZIONARI FRANCESI E L’ENCICLOPEDISMO, QUELLI STATUNITENSI E POI A QUELLI ITALIANI.

DI LI’ A BREVE, CON I BORGHESI, FU UN FIORIRE DI LOGGE E DI PORCHERIE CHE TROPPI IMBASTIRONO PER UTILITARISMI PERSONALI. FURONO SEDICENTI MASSONI, TALI SOLO PERCHE’ ACCETTATI IN UNA QUALSIASI LOGGIA DI CUI SI SERVIRONO ATTRAVERSO IL CONCETTO DI EGGREGORE SIMBOLEGGIATO DAL CORDONE (NODI D’AMORE) CHE RECINGE SOMMITALMENTE IL TEMPIO O LOGGIA.

PER PORRE UN FRENO A UN DISCORSO INTERMINABILE AFFERMO CHE- MASSONERIA E MASSONI ATTUALI SONO TRA LORO ASSAI DIVERSI!

LA MASSONERIA PERSEGUE LA PERFETTIBILITA’ ATTRAVERSO IL GRANDE GEOMETRA O GRANDE ARCHITETTO DELL’UNIVERSO, IL MASSONE FIN TROPPO SPESSO RINCORRE I METALLI!

LA MASSONERIA E’, DUNQUE, RELIGIONE DEL PERFETTIBILE, E PER QUESTO NON POTRA’ MAI COINCIDERE CON LA CHIESA CRISTIANA POICHE’ QUESTA SI DICHIARA RIVELATA, DUNQUE IMMUTABILE!

QUI FINISCO RICORDANDO CHE, A MIO GIUDIZIO, IL PERIODO CRUCIALE PER LA STORIA DELLA MASSONERIA, E DELLA SUA DIFFUSIONE MONDIALE, FU IL TEMPO DI ENRICO VIII PER UNA LUNGA SERIE DI MOTIVI, IN PARTICOLARE QUELLI CHE FECERO PARTECIPARE GLI ASKENAZITI, GIA’ RICCHISSIMI, ALLE SEDUTE DI LOGGIA IMPORTANDO NEI RITUALI DI ALLORA, E PRESENTI ANCORA OGGI, NUOVE FORME DI PAROLA E PARAMENTI DEL TEMPIO.

SI SAPPIA CHE LA LOGGIA DI SAN PAOLO DI SCOZIA, 1400 CIRCA, RETTA DA CRISTOPHER WIRTH, SI RIUNIVA CON BOLLE RECANTI LA DICITURE “SOTTO GLI AUSPICI DELLA SANTA MADRE CHIESA”! CHE SIA ESISTITA UNA MASSONERIA CATTOLICA E’ ANCHE DIMOSTRATO DAL DRAPPELLO DI STUARTISTI CHE RAGGIUNSERO ROMA NEL 1718, PERCHE’ SPERANZOSI NELL’AIUTO DEL PAPA PER RICONQUISTARE IL REGNO CHE AVEVANO PERDUTO, A ROMA FONDARONO, NEL 1730, LA PRIMA LOGGIA MASSONICA ITALIANA DESTANDO LE IRE DI BENEDETTO XIII PRIMA, E DI CLEMENTE VI POI CHE DIEDE CORPO ALLA BOLLA IN EMINENTI! CIOE’ ALL’ATTO D’ACCUSA CHE PONEVA I MASSONI IN STATO DI SCOMUNICA DEFINENDOLI “SINGOGHE DI SATANA” PER L’ONTA SUBITA DAL PAPATO, DA PARTE DEGLI INGLESI, NEL XVI SECOLO, E PER COLPIRE OGNI POSSIBILE INFILTRAZIONE PROTESTANTE CHE IN ITALIA AVREBBE CONDOTTO CON SE’ L’EBRAISMO- QUESTA E’ ANCHE LA MOTIVAZIONE PER CUI IN EUROPA OSANNANO, I FIGLI DI TROIKA, LE RADICI GIUDAICHE DEL CONTINENTE, MA PER BEN SPIGARE QUEST’ALTRA POSIZIONE DOVREI CONTINUARE A SCRIVERE ANCORA PIU’ A LUNGO-

kiriosomega

Pubblica un Commento

You must be logged in to post a comment.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: