Sintomi emergenti dalla sindrome da chat-line


Sintomi emergenti dalla sindrome da chat-line

Siam personaggi in cerca d’autore

Segue uno scritto tra il farsesco e il serio!

1 Improvvisa confidenza verso chiunque,

2 caduta pressoché repentina delle difese mentali naturali,

3 difficoltà nello staccarsi dal video,

4 transfert psicologico verso la persona con cui si scambiano idee tendendo a idealizzarla,

5 in tempi brevi si realizzano forme frustre di dissociazione di tipo schizofrenico ebefrenico, e successivamente anche produzione di idee deliranti,

7 credulità aumentata in proporzione al tempo di permanenza in chat,

8 riduzione della propria libertà intellettiva/culturale, infatti, quando s’instaura la dipendenza da chat e si crea un pensiero o immagine sulla realtà virtuale è difficile liberarsene uscendo dagli schemi con cui ci si è presentati nella stessa chat,

9 aumenta in maniera smodata e pervicace il bisogno di ricorrere alla menzogna e all’inganno specie se si permane in chat con il fine di conquistare qualcuna/o,

10 contraddizione palesi si manifestano tra i propri desideri/bisogni reali e quelli che si mostrano in chat,

11 si riscontra incremento della masturbazione mentale (io più propriamente la definisco coprofagia mentale) e fisica, il fenomeno è ugualmente ripartito tra uomini e donne.

Effetti osservabili sulla personalità d’ognuno-

Bibliotecari incartapecoriti dal tempo e dalla penombra si dichiarano sportivi olimpionici.

Sconosciute pettinatrici di paese si trasformano in avvenenti modelle straniere.

Vergini orrende diventano fatalone macina sesso.

Certe/i si fan passare per persone d’altro sesso.

Spesso per attirare l’attenzione ci si presenta con nomi sdolcinati- Simpatica, Bella, Danaroso, Zucchero, Sugar… Nella ricerca del nome contribuisce anche l’inconscio creando pulsioni istinto affettive sull’Io e Super Io sconfiggendo la capacità di critica/giudizio e la censura (freni inibitori).

Uomini che odiano l’arte improvvisamente si trasformano in informatissimi critici.

Casalinghe con la cultura della frittata bruciata divengono dottissime dispensatrici di grani di sapienza popolare che nemmeno loro credono.

Altri si spacciano per depressi pur d’essere accettati in chat, e regolarmente finiscono per comunicare solo con il proprio sesso!

kiriosomega “peonqualunque” pieno d’errori e forse orrori

Pubblica un Commento

You must be logged in to post a comment.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: